Pages Navigation Menu

GREENASM: inaugurazione dell’impianto di biodigestione di Nera Montoro

  • Il 5 Ottobre alle ore 11.00 visita aperta all’impianto che recupera energia e materia dalla frazione organica dei rifiuti solidi urbani
  • Il biodigestore ridurrà la quantità di rifiuti conferiti in discarica contribuendo a valorizzare i risultati della raccolta differenziata

GreenAsm S.r.l., Joint Venture paritetica costituita da TerniEnergia S.p.A. e ASM Terni S.p.A., comunica che in data 5 Ottobre alle ore 11 sarà inaugurato il biodigestore ubicato nel Comune di Narni (TR), in località Nera Montoro, che consentirà di ottimizzare il trattamento della frazione organica del rifiuto a valle della raccolta differenziata nell’Ambito Territoriale Intergrato n.4 dell’Umbria.

All’evento, che prevede una visita all’impianto aperta alla cittadinanza, prenderanno parte il presidente di GreenAsm, Stefano Tirinzi, il presidente di ASM Terni, Carlo Ottone, il presidente di TerniEnergia, Stefano Neri, il presidente dell’ATI4 e sindaco di Terni, Leopoldo Di Girolamo, il sindaco di Narni, Francesco De Rebotti,il presidente della Provincia di Terni, Feliciano Polli, e l’assessore all’ambiente della Regione Umbria, Silvano Rometti.

Il biodigestore di Nera Montoro riduce la quantità di rifiuti avviati alla discarica, recupera energia attraverso il processo di biodigestione anaerobica per la produzione di biogas e ricicla materia attraverso il processo di trattamento aerobico per la produzione di compost. L’impianto sorge su una superficie totale di circa 10.000 metri quadrati, dei quali 7.000 metri quadrati coperti. L’investimento complessivo per la realizzazione dell’impianto ammonta ad oltre 12 milioni di Euro.

L’impianto di biodigestione GreenAsm è stato autorizzato con Autorizzazione Integrata Ambientale (A.I.A.) per il trattamento di un massimo di 43.500 tonnellate/anno di frazione organica dei rifiuti solidi urbani e/o altre matrici organiche. Il recupero energetico atteso dalla produzione di biogas è pari a 4,8 GWh/anno e l’impianto accederà alla tariffa incentivante di Euro 0,28/kWh riconosciuta agli impianti alimentati da fonti rinnovabili. Dal trattamento aerobico risulterà compost di qualità da utilizzare in agricoltura per circa 10.000 tonnellate/anno e materiale igienizzato.

 

Il presente comunicato stampa è disponibile anche sui siti internet delle Società www.ternienergia.com e  www.asmterni.it