Pages Navigation Menu

L’Assemblea approva l’aumento di capitale e il passaggio al segmento STAR

– Approvato l’aumento di capitale in una o più soluzioni a pagamento e in via scindibile con esclusione del diritto d’opzione
– Approvato l’avvio della richiesta di passaggio al segmento STAR di Borsa Italiana S.p.A.
– Il Consiglio di Amministrazione e il Presidente ricevono delega per l’esecuzione dell’aumento di capitale

L’Assemblea degli azionisti di TerniEnergia, attiva nel settore delle energie rinnovabili, si è riunita in data odierna in sede straordinaria e ordinaria sotto la presidenza dell’avv. Stefano Neri.

Parte Straordinaria
L’Assemblea Straordinaria ha deliberato l’aumento di capitale sociale in una o più soluzioni, a pagamento e in via scindibile, con esclusione del diritto di opzione, ai sensi dell’articolo 2441, comma quinto, del Codice Civile, per un ammontare massimo pari a Euro 60.000.000, da effettuarsi entro il 31 luglio 2011, riservato a investitori qualificati italiani e/o esteri con esclusione di Australia, Canada, Giappone e Stati Uniti.
L’operazione si innesta nel percorso di crescita che TerniEnergia ha seguito ininterrottamente sin dalla sua costituzione ed è pertanto finalizzata a:
– creare le condizioni patrimoniali e finanziarie ottimali per accrescere e consolidare la posizione di preminenza nell’attività di realizzazione di impianti fotovoltaici di taglia industriale, anche attraverso acquisizioni di società operanti nel settore, di rafforzare ulteriormente l’attività di power generation sia tramite la costituzione di nuove joint venture sia autonomamente, e di favorire l’eventuale ingresso in mercati esteri;
– accrescere la visibilità del titolo sul mercato consentendo l’ingresso nella compagine azionaria di investitori qualificati, incrementare il flottante e, conseguentemente, i volumi scambiati e la liquidità del titolo;
– accentuare la natura della Società quale “public company” considerando che, nell’ipotesi di integrale sottoscrizione del deliberando aumento di capitale, il principale azionista, Terni Research S.p.A., vedrebbe la propria partecipazione nella Società, ad oggi pari al 67,38%, ridursi al di sotto del 50%;
– valorizzare al meglio le nuove azioni offerte attraverso i meccanismi propri della c.d. attività di bookbuilding, in funzione delle manifestazioni di interesse raccolte, della solidità delle proposte, della convenienza economica delle stesse e della qualità intrinseca degli investitori;
– cogliere tempestivamente le migliori condizioni che il mercato dovesse offrire, in considerazione dell’attuale fase di elevata volatilità dei mercati finanziari.
L’Assemblea ha, inoltre, deliberato che, qualora l’aumento di capitale non fosse sottoscritto, entro il termine del 31 luglio 2011, il capitale stesso s’intenderà aumentato di un importo pari alle sottoscrizioni raccolte.

Al Consiglio di Amministrazione e al Suo presidente, avvocato Stefano Neri, viene delegato ogni potere per l’esecuzione dell’aumento di capitale entro i termini previsti e, conformemente alle esigenze di mercato, il potere di determinare i tempi, le modalità, i termini e le condizioni dell’Offerta, nonché, il numero delle azioni da offrire in sottoscrizione e il prezzo definitivo di emissione delle stesse.

TerniEnergia è assistita da BNP Paribas in qualità di Global Coordinator e Bookrunner nel collocamento delle azioni di nuova emissione, da EnVent, in qualità di advisor finanziario, nonché da Norton Rose, in qualità di consulente legale.

L’Assemblea ha, infine, deliberato in merito all’adeguamento dello Statuto alle disposizioni del Decreto Legislativo 27 gennaio 2010, n. 27 con la modifica degli articoli 9 e 10.

Parte Ordinaria
L’Assemblea, riunitasi in sede ordinaria, ha deliberato l’avvio della richiesta a Borsa Italiana S.p.A. per il passaggio della negoziazione delle azioni al segmento STAR del Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. Ha altresì deliberato in merito ai seguenti punti:
– aumento dell’ammontare massimo della remunerazione complessiva destinata al Consiglio di Amministrazione al fine di istituire il meccanismo di incentivazione degli amministratori esecutivi che rappresenta uno dei requisiti per l’ammissione al segmento STAR ai sensi dell’art. IA.2.10.1 delle istruzioni al Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana;
– adeguamento del regolamento assembleare alle disposizioni del Decreto Legislativo 27 gennaio 2010, n. 27 con la modifica degli articoli 1, 2, 3, 4, 6 e 8.

Comunicato_06_08_10