Pages Navigation Menu

TerniEnergia: approvati i risultati al 31 Marzo 2011

  • Ricavi: Euro 30,6 milioni (+73% rispetto al 31/03/2010)
  • EBITDA: Euro 3,4 milioni (+30% rispetto al 31/03/2010)
  • Utile Netto: Euro 2,2 milioni (+33% rispetto al 31/03/2010)
  • Posizione Finanziaria Netta: Euro 27,6 milioni (Euro 5,7 milioni al 31 dicembre 2010)

Il Consiglio di Amministrazione di TerniEnergia S.p.A., società attiva nel settore dell’energia da fonti rinnovabili quotata sul segmento Star di Borsa Italiana, ha approvato il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2011.

Stefano Neri, Presidente e Amministratore Delegato di TerniEnergia, ha così commentato: “Valutiamo molto positivamente i risultati del primo trimestre, che sono in linea con le sfidanti previsioni del piano strategico.
Ciò nonostante l’inatteso intervento del Governo italiano che ha determinato una situazione di incertezza nel quadro degli incentivi al settore fotovoltaico e riflessi temporanei sulla finanziabilità degli impianti.
Esprimiamo particolare soddisfazione per la realizzazione dei primi 2,5 MWp in “full equity”, destinati a restare nella piena proprietà di TerniEnergia. La scelta di proseguire l’attività di realizzazione di impianti fotovoltaici di taglia industriale nonostante la perdurante mancanza di regole certe, unitamente alla capacità di rapido adeguamento della Società, si rivelerà vincente rispetto alle conseguenze che il provvedimento del Governo sta generando nel settore fotovoltaico
”.

Risultati Consolidati al 31 marzo 2011
Nel primo trimestre 2011 i ricavi si sono attestati a Euro 30,6 milioni evidenziando una crescita pari al 73,7% (Euro 17,7 milioni nel primo trimestre 2010) attribuibile al significativo incremento degli impianti fotovoltaici di taglia industriale realizzati (18 rispetto agli 11 dello stesso periodo dell’esercizio precedente) per una potenza complessiva installata pari a 18,3 MWp (10,3 MWp nel 2010) di cui 8,8 MWp per conto delle Joint Venture (6,6 Wp  del 2010).

Il margine operativo lordo (EBITDA) è pari a Euro 3,4 milioni (Euro 2,7 milioni al 31 marzo 2010) in crescita del 30%. L’utile netto si attesta a Euro 2,2 milioni in crescita del 33% rispetto al primo trimestre 2010 (Euro 1,6
milioni).

La posizione finanziaria netta è pari a Euro 27,7 milioni (Euro 5,7 milioni al 31 dicembre 2010) mantenendo un rapporto Debt/Equity pari a 0,84, al disotto dell’unità. In linea con la politica strategica dichiarata dal
Gruppo, l’incremento della PFN è determinato dai significativi investimenti in immobilizzazioni materiali effettuati per la realizzazione di impianti in “full equity” (potenza complessiva installata nel primo trimestre
2011 pari a 2,5 MWp).

Le azioni proprie detenute da TerniEnergia S.p.A. alla data odierna ammontano a n. 281.101, equivalenti allo 1,01% del capitale sociale.

FATTI DI RILIEVO INTERVENUTI DOPO LA CHIUSURA DEL TRIMESTRE

Non si registrano fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura del primo trimestre 2011.

Comunicato_05_05_11