Pages Navigation Menu

TERNIENERGIA e TRP PVE BV SOTTOSCRIVONO ACCORDO INTERNAZIONALE PER LA REALIZZAZIONE DI DUE PARCHI FOTOVOLTAICI DA 12 MW

TerniEnergia, società attiva nel settore delle energie rinnovabili, ha siglato accordi con TRP BV, la Joint Venture Italo-Cinese tra TOLO e SAAE (costituita per realizzare investimenti nel settore fotovoltaico in Italia ed Europa) e MILIS ENERGY, per la progettazione, realizzazione, messa in esercizio, gestione e manutenzione di 2 parchi solari con potenza complessiva di circa 12 MWp per un controvalore di Euro 40 milioni. TerniEnergia curerà l’esercizio e la manutenzione degli stessi sulla base di un contratto di durata ventennale.
MILIS ENERGY SPA é controllata al 100% da TRP PVE BV, joint venture tra la società italiana TRP – Technologies and Resources for the Planet del Gruppo TOLO – e la società cinese SAAE (Shanghai Aerospace Automobile Electromechanical Co., Ltd.) società quotata alla Borsa di Shanghai con una capitalizzazione di circa Euro 1,3 miliardi. I pannelli necessari per la realizzazione dei parchi saranno forniti dalla società Shanghai Solar Energy Science & Technology di Shanghai (Cina). L’entrata in servizio degli impianti, realizzati in Sardegna, nel comune di Milis (provincia di Oristano), è prevista tra la fine del corrente anno ed il primo trimestre 2011.

Il Presidente e Amministratore Delegato di TerniEnergia, Stefano Neri, ha così commentato:“Abbiamo siglato un accordo internazionale di significativa rilevanza economica che proietta il nostro Gruppo verso il mercato mondiale del fotovoltaico e consolida il rapporto di collaborazione già avviato con il Gruppo TOLO all’inizio di febbraio. La commessa è un nuovo tassello del nostro progetto di crescita che puntiamo a rafforzare con l’operazione di aumento di capitale recentemente approvato dagli azionisti”.

Il Ceo della Joint Venture TRP-SAAE, Gilberto Gabrielli, commenta: “Questo importante investimento che consolida positivamente il rapporto con TerniEnergia, finanziato con capitali provenienti dalla China Development Bank e organizzato dalla esperienza italiana del Gruppo Tolo, rappresenta un rilevante esempio di cooperazione tecnologica, finanziaria e imprenditoriale italo-cinese, nel settore. La joint venture ha in cantiere investimenti per altri 17 MW per il 2011”.

Comunicato_09_08_10