Pages Navigation Menu

TerniEnergia: L’Assemblea dei Soci approva il progetto di quotazione in Borsa

TerniEnergia: L’Assemblea dei Soci approva il progetto di quotazione in Borsa
Deliberato l’aumento di capitale al servizio dell’Offerta

Il 2007 è  stato un anno di grande importanza per TerniEnergia. La Società si è infatti rapidamente configurata come impresa integrata nel settore energetico da fonti rinnovabili e si è inoltre collocata, già al secondo anno di vita, ai vertici del settore delle realizzazioni degli impianti industriali fotovoltaici.
La Società, per finanziare i propri piani di crescita, ha in particolare annunciato oggi la volontà di quotarsi in Borsa, approvando l’aumento di capitale a servizio dell’Offerta come da delibera dell’Assemblea dei Soci riunitasi in sede ordinaria e straordinaria il 26/02/2008.
L’Assemblea dei Soci di TerniEnergia ha deliberato, in sede ordinaria, la richiesta di ammissione delle azioni ordinarie della Società alla quotazione sul Mercato Expandi organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A..
L’Assemblea, in sede straordinaria, ha inoltre deliberato di aumentare il capitale sociale a pagamento e con esclusione del diritto di opzione per massimo n. 9.000.000 di nuove azioni da collocare nell’ambito dell’Offerta di Sottoscrizione finalizzata all’ammissione alla quotazione della Società sul Mercato Expandi.
Interbanca e Unipol Merchant-Banca per le Imprese sono Listing Partner e Global Coordinator dell’Offerta. Norton Rose agisce in qualità di legale dell’Emittente e delle Banche.
Sempre in sede straordinaria, l’Assemblea ha approvato la richiesta di adottare un nuovo statuto sociale in adeguamento alle disposizioni vigenti per le Società con azioni quotate sui mercati regolamentati, con efficacia subordinata al rilascio da parte di Borsa Italiana del provvedimento di ammissione alla quotazione.
L’Assemblea, in sede ordinaria, ha inoltre deliberato di conferire l’incarico di revisione contabile per gli esercizi 2008-2016 alla PricewaterhouseCoopers.
Con le decisioni dell’Assemblea, continuano dunque a prendere sostanza i progetti di sviluppo di TerniEnergia, che si pone come protagonista del processo di crescita di una nuova industria nazionale della produzione energetica da fonti rinnovabili.
“Date le notevoli potenzialità del fotovoltaico nel nostro Paese, intendiamo proporci come interlocutore unico per quanti, enti pubblici o privati, vogliano dotarsi di un impianto di questo genere ”, ha dichiarato Stefano Neri, Presidente della Società, che prosegue: “Ci proponiamo inoltre  come interlocutore anche per gli investitori che sempre più riconoscono l’opportunità derivante da investimenti a basso rischio in questo comparto ”.
La Società si posiziona ai vertici del settore avendo realizzato e messo in esercizio in Italia nel 2007 il 22% degli impianti fotovoltaici in Italia di taglia industriale, nella fascia – strategica – degli impianti di potenza compresa tra 20 e 50 Kilowatt (elaborazione TerniEnergia su dati ufficiali GSE).
Nell’ambito del Nuovo Conto Energia, la Società ha inoltre realizzato il più grande impianto italiano, peraltro totalmente integrato architettonicamente, tra quelli messi in esercizio ad oggi. Si tratta del ‘Compendio Bosco’, presso Narni (TR), inaugurato nell’ottobre scorso e capace di erogare una potenza di 874 Kilowatt e per la cui realizzazione sono stati investiti circa 4,5 milioni di Euro.
Sono inoltre già state individuate le aree per ulteriori tre impianti integrati in infrastrutture esistenti, e quindi a ridotto impatto visivo. Gli impianti avranno rispettivamente una potenza di 824, 970 e 441 kW, con previsione di collegare alla rete il primo già entro il mese di marzo.
Dopo aver installato in soli 18 mesi 4,5 Megawatt distribuiti su 71 impianti, nel 2008 TerniEnergia ha in progetto di realizzare impianti per una potenza complessiva di almeno 10 Megawatt.
TerniEnergia è organizzata per gestire in proprio l’intero processo di realizzazione di impianti fotovoltaici, con il pieno possesso e controllo di tutte le fasi critiche, che non riguardano solo la realizzazione degli impianti, ma anche i rapporti con il Gestore del Servizio Elettrico per i contributi del Nuovo Conto Energia e quelli con i vari operatori per l’allaccio alla rete di distribuzione locale.
Grazie alla gestione in-house dell’intera filiera progettuale, produttiva e autorizzativa, TerniEnergia è in grado di garantire il completamento e la messa in funzione degli impianti in tempi estremamente rapidi, nonché la gestione tramite telecontrollo, contribuendo così ad aumentare velocemente la penetrazione dell’energia pulita del sole in Italia.