Pages Navigation Menu

TerniEnergia sotto i riflettori all’Osservatorio Good Energy Award riunito a Fiorano Modenese

TerniEnergia è stata selezionata tra le realtà più interessanti del settore energetico industriale green da Bernoni Grant Thornton, che per primo in Italia ha proposto un premio dedicato ai produttori e costruttori di impianti per il settore delle energie rinnovabili e a quelle realtà che hanno saputo applicare politiche di efficienza energetica, così da individuare le eccellenze italiane in questo ambito.

Good Energy Award - workshop
Modena ha, infatti, accolto il 22 ottobre oltre 50 aziende, che si sono riunite per l’Osservatorio del Good Energy Award, il Premio che ha visto TerniEnergia classificarsi tra le dodici finaliste assolute e tra le migliori imprese italiane nella categoria dei produttori di energia da fonti rinnovabili.

Le società partecipanti – molte delle quali già partecipanti alle quattro edizioni del Good Energy Award – si sono incontrate presso i Nuovi spazi Florim Gallery della Florim Ceramiche di Fiorano Modenese: per TerniEnergia è intervenuto il responsabile della comunicazione Corporate, Federico Zacaglioni, che ha illustrato il nuovo piano industriale della Società ed ha preso parte alla tavola rotonda con  Claudio Lucchese (presidente Florim Ceramiche), Romolo Biondi (direttore vendite Robert Bosch SpA), Anna Lambiase (Amministratore Delegato VedoGreen – Gruppo IR Top), Enzo Argante (presidente Nuvolaverde) e Fabrizio Adani (professore ideatore e promotore del Gruppo Ricicla dell’Università di Milano).

Good Energy Award - workshop 2

Nel panel importanti realtà imprenditoriali che hanno individuato nella sostenibilità ambientale un fattore portante del proprio business: basti pensare che il fatturato totale delle Società coinvolte nella edizione 2013 del Good Energy Award è di quasi 7 miliardi di euro, per un dato complessivo che dal 2010 supera i 90 miliardi di euro.


Share