Pages Navigation Menu

Utili del primo semestre 2010 in forte crescita e potenza installata raddoppiata

Utili del primo semestre 2010 in forte crescita e potenza installata raddoppiata

  • Ricavi pari a Euro 36,3 milioni: +76% rispetto al I semestre 2009
  • EBITDA pari a Euro 5,9 milioni: +109% rispetto al I semestre 2009
  • EBIT pari a Euro 5,4 milioni: +120% rispetto al I semestre 2009
  • Utile Netto pari a Euro 3,6 milioni: +194% rispetto al I semestre 2009
  • Potenza installata nel semestre: MWp 24,2 (MWp 8,6 nel I semestre 2009)

 

Il Consiglio di Amministrazione di TerniEnergia S.p.A., società attiva nel settore delle energie rinnovabili, quotata sull’MTA di Borsa Italiana, ha approvato i risultati consolidati al 30 giugno 2010 e ha delegato l’Amministratore Delegato, Stefano Neri, a stipulare un’importante operazione di finanziamento che comporterà la cessione di crediti a MPS Leasing e Factoring per un importo complessivo di Euro 30 milioni.

Risultati consolidati al 30 giugno 2010

Ricavi Netti, pari a Euro 36,3 milioni, registrano un significativo incremento del 76% rispetto al I semestre 2009, correlato alla crescita della potenza installata pari a MWp 24,2 (+181% rispetto al I semestre 2009).

Il Risultato Operativo Lordo (EBITDA) è pari a Euro 5,9 milioni con una variazione positiva del 109% per effetto sia dell’aumento dei ricavi che di un efficientamento dei processi aziendali. L’EBITDA Margin si attesta al 16,2% dei ricavi con un aumento di circa 300 b.p. (13,6% nel I semestre 2009).

Il Risultato Operativo Netto (EBIT) è pari a Euro 5,4 milioni, più che raddoppiato (+120%) rispetto al I semestre 2009 (Euro 2,5 milioni).

L’Utile Netto, pari a Euro 3,6 milioni, mostra un incremento di Euro 2,4 milioni rispetto al I semestre 2009 e si attesta al 10% dei Ricavi netti.

La quota di risultato delle JV è positiva e pari a Euro 0,3 milioni (negativa per Euro 0,15 milioni nel I semestre 2009).

La Posizione Finanziaria Netta è pari a Euro 8,1 milioni; è composta da disponibilità liquide per Euro 6,5 milioni (Euro 5,0 milioni al 31 dicembre 2009) e da indebitamento finanziario corrente per Euro 14,6 milioni. La Posizione Finanziaria Netta registra una variazione in aumento dovuta sia al forte incremento del giro d’affari che alla diversa classificazione di crediti finanziari nell’attivo non corrente a garanzia del project financing in capo alla Joint Venture SolarEnergy Srl. Gli Investimentinel semestre sono pari a Euro 1,4 milioni (Euro 0,3 milioni al 30 giugno 2009).
In forte crescita i principali ratios di redditività: il R.O.E. (Return on Equity) si attesta al 44% (12% nel I semestre 2009), il R.O.I. (Return on Investment) è pari al 46% (15% nel I semestre 2009).

Risultati industriali al 30 giugno 2010

Durante il I semestre 2010 TerniEnergia ha realizzato 26 nuovi impianti, per una potenza complessiva di 24,2 MWp, +181% rispetto al I semestre 2009. In particolare:
– 10 impianti fotovoltaici, per una potenza complessiva di 8,6 MWp, sono stati realizzati per conto di clienti terzi;
– i restanti 16, per una potenza complessiva di 15,5 MWp, sono stati realizzati per conto delle Joint Ventures, (3 impianti per conto di Energia Alternativa S.r.l., 5 impianti per conto di Energie S.r.l., 5 impianti per conto di Fotosolare Settima S.r.l., 1 impianto per conto di Collesanto S.r.l., 1 impianto per conto di Saim Energy 2 S.r.l. e 1 impianto per conto di Infocaciucci S.r.l.).

TerniEnergia dall’inizio della sua attività ha realizzato complessivamente 154 impianti, con una potenza complessiva cumulata di 64,2 MWp. La potenza installata nel I semestre è pari all’89% di tutta la potenza installata nel corso dell’intero esercizio 2009; in forte aumento la potenza installata per conto delle JV, più che triplicata rispetto al I semestre 2009.

Nel secondo trimestre sono stati avviati ulteriori 4 cantieri per una potenza complessiva di 8,8 MWp, dei quali 2,3 MWp destinati alle Joint Venture.

Fatti di rilievo successivi alla chiusura del semestre

5 luglio – Il Consiglio di Amministrazione di TerniEnergia S.p.A. ha deliberato di sottoporre all’Assemblea straordinaria la proposta di aumento del capitale sociale della Società, in una o più soluzioni, a pagamento, in forma scindibile, per un importo nominale massimo di Euro 60.000.000,00, con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell’art. 2441, quinto comma, Codice Civile. L’aumento del capitale sociale è da effettuarsi entro il 31 luglio 2011, ad un prezzo determinato attraverso i meccanismi propri della c.d. attività di bookbuilding d’intesa con il Global Coordinator BNP Paribas, tenendo conto, anche ai sensi dell’art. 2441, comma sesto, del Codice Civile, del prezzo del titolo in prossimità del collocamento, delle quantità e qualità della domanda espressa nell’ambito del collocamento privato, dell’andamento dei mercati nazionali ed internazionali in prossimità del collocamento e delle indicazioni ricevute dal Global Coordinator, e da concludersi mediante un collocamento privato riservato a investitori qualificati italiani ed esteri, con esclusione di Stati Uniti, Canada, Giappone e Australia. L’operazione si innesta nel percorso di crescita che TerniEnergia ha seguito ininterrottamente sin dalla sua costituzione; le risorse finanziarie raccolte con l’aumento di capitale verranno poste al servizio dello sviluppo industriale della Società e non saranno pertanto destinate alla riduzione né al mutamento della struttura dell’indebitamento finanziario.
Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre deliberato di proporre all’Assemblea dei soci di richiedere il passaggio delle azioni della società alla quotazione sul segmento STAR del Mercato Telematico Azionario, organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. Il passaggio al segmento STAR risponde all’esigenza di accedere ad un mercato a maggiore capitalizzazione e liquidità, che permetterà alla Società di aumentare la propria capacità competitiva e la propria visibilità presso gli investitori istituzionali, anche a livello internazionale, ed ottenere un pieno apprezzamento del proprio valore economico.

5 luglio – TerniEnergia S.p.A. e la società controllante T.E.R.N.I. Research S.p.A hanno stipulato un accordo quadro con efficacia dal 1 Settembre 2010 e con durata fino al 31 Agosto 2013 avente ad oggetto la fornitura da parte di quest’ultima di servizi logistici. L’accordo prevede un corrispettivo annuo pari ad Euro 967.236, soggetto a revisione su base semestrale.

16 luglio – Il Gruppo Intesa Sanpaolo, attraverso Mediocredito Italiano, ha messo a disposizione Euro 6,0 milioni a sostegno dei progetti industriali di TerniEnergia finalizzati ad incrementare la realizzazione di impianti nel secondo semestre 2010.

28 luglio – TerniEnergia ha perfezionato l’acquisizione di due rami d’azienda dalla società Vittoria S.r.l., con sede a Lecce, a seguito dell’allacciamento alla rete di 2 nuovi impianti fotovoltaici di taglia industriale con potenza complessiva pari a 2MWp. Il corrispettivo versato è stato pari a Euro 450.000, mediante l’utilizzo di azioni proprie.

Evoluzione prevedibile della gestione

Stefano Neri, Presidente e Amministratore Delegato di TerniEnergia, ha così commentato:
“I risultati nel primo semestre superiori alle nostre aspettative, sia in termini economici che industriali, e l’attuale portafoglio ordini ci rendono particolarmente confidenti sulla capacità di operare con continuità e con significativi tassi di redditività anche nel futuro. In tale contesto si inserisce l’operazione di aumento di capitale che ci consentirà di consolidare il posizionamento di leadership e cogliere appieno le forti potenzialità di sviluppo che tuttora caratterizzano il settore, sia in Italia che all’estero. In particolare intendiamo portare avanti la strategia di diversificazione in atto verso la power generation, sia attraverso impianti di proprietà che mediante la cessione di impianti collegati alla rete e pienamente operanti.”

Comunicato2_06_08_10